Buon compleanno Marti!

image

Ieri abbiamo festeggiato il compleanno di un’un amica speciale, tanto speciale da meritarsi un articolo qui sul blog! Martina è una di quelle persone che ti riempiono la vita di sorrisi; ha un animo ricco, un cuore grande, è buona come una brioche! (Il pane non è abbastanza per rendere l’idea!). Le si vuole bene perché è così, sempre spontanea, adorabilmente ingenua, con gli occhi chiari e grandi di una persona bella dentro e fuori! Non si risparmia per sostenere gli amici, si arrabbia quando qualcosa o qualcuno ha ingiustamente ferito uno di loro, le sue qualità umane vanno a nozze con quelle di futuro avvocato! 🙂 A proposito di nozze: tra non molto (giusto il tempo di organizzarle il matrimonio!) sarà una sposa meravigliosa, e noi in quel giorno le saremo accanto! Martina diventa una di famiglia, e ti fa sentire parte della sua…non è solo un’amica, è un’Amica vera! Ti vogliamo bene Marti!!

Kino

Il Piccolo Principe

image

E’ una follia odiare tutte le rose perché una spina ti ha punto, abbandonare tutti i sogni perché uno di loro non si è realizzato, rinunciare a tutti i tentativi perché uno è fallito. E’ una follia condannare tutte le amicizie perché una ti ha tradito, non credere in nessun amore solo perché uno di loro è stato infedele, buttare via tutte le possibilità di essere felici solo perché qualcosa non è andato per il verso giusto. Ci sarà sempre un’altra opportunità, un’altra amicizia, un altro amore, una nuova forza. Per ogni fine c’è un nuovo inizio.

Voglio sapere

image

Voglio sapere (poesia indiana)Watch movie online The Lego Batman Movie (2017)

”Non mi interessa cosa fai per vivere.
Voglio sapere per cosa sospiri e se rischi tutto per trovare i sogni del tuo cuore.
Non mi interessa quanti anni hai.
Voglio sapere se ancora vuoi rischiare di sembrare stupido per amore, per i sogni, per l’avventura di essere vivo.
Non voglio sapere quali pianeti minacciano la tua luna.
Voglio sapere se hai toccato il centro del tuo dolore, se sei rimasto aperto dopo i tradimenti della vita,
o se ti sei rinchiuso per paura del dolore futuro.
Voglio sapere se puoi sederti con il dolore, il mio o il tuo,
se puoi ballare pazzamente e lasciarti andare all’estasi che ti riempie fino alla punta delle dita
senza prevenirti di cautela, di essere realista, o di ricordarti le limitazioni degli esseri umani.
Non voglio sapere se la storia che mi stai raccontando sia vera.
Voglio sapere se sei capace di deludere un altro per essere autentico a te stesso,
se puoi subire l’accusa di un tradimento e non tradire la tua anima.
Voglio sapere se sei fedele, e quindi di fiducia.
Voglio sapere se sai vedere la bellezza anche quando non è bella tutti i giorni,
se sei capace di far sorgere la vita con la tua sola presenza.
Voglio sapere se puoi vivere con il tuo fracasso, tuo o mio, e continuare a gridare all’argento di una luna piena.
Non mi interessa sapere dove abiti o quanti soldi hai.
Mi interessa sapere se ti puoi alzare dopo una notte di dolore, triste e spaccato in due,
e fare quel che si deve per i bambini.
Non mi interessa chi sei, o come hai fatto per arrivare fin qui.
Voglio sapere se sapresti restare in mezzo al fuoco, con me, e non retrocedere.
Non voglio sapere cosa hai studiato, o con chi o dove.
Voglio sapere cosa ti sostiene dentro, quando tutto il resto di te non l’ha fatto.
Voglio sapere se sai stare da solo con te stesso,
e se veramente ti piace la compagnia che hai nei momenti più vuoti.”